CONSORZIO PORTALE DELLA LANA

L'AQUILA - 2013/2016

COMMITTENTE Consorzio Portale Della Lana

PRESIDENTE DEL CONSORZIO Avv. Francesco Valentini

DIREZIONE LAVORI Arch. Armando Seccia

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA Arch. Maria Pia Moretti - Arch. Armando Seccia

PROGETTAZIONE STRUTTURALE Arch. Armando Seccia

COORDINAMENTO SICUREZZA Arch. Maria Pia Moretti - Arch. Armando Seccia

COLLAUDATORE Ing. Mauro Antonello Tursini

RESPONSABILE SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI PER L’ABRUZZO Arch. Antonello Garofalo

IMPORTO DEI LAVORI € 6.206.143,15

Il complesso edilizio denominato Consorzio Portale della Lana si colloca nel centro storico dell’Aquila e coincide con l’isolato urbano determinato da via Fortebraccio, via San Crisante, via delle Grazie e piazza Nove Martiri. La parte di aggregato prospettante su via Fortebraccio, che coincide con i manufatti più vetusti, è soggetta a tutela ed è costituita da due edifici interconnessi tra loro. Questa porzione è composta da piano terra, due piani in elevazione, più una piccola sopraelevazione degli anni Trenta che determina il terzo piano ed è posta nella parte interna del manufatto. La peculiarità delle facciate riguarda tutte le bucature presenti nei vari piani: esse hanno tutti gli imbotti, più o meno datati, in materiale lapideo. La seconda porzione di aggregato, quella prospettante su via Delle Grazie, risulta completamente soggetta a vincolo architettonico: questa parte è composta da un piano interrato, due piani fuori terra e un piano sottotetto; le facciate sono caratterizzate da una serie di bucature ai piani alti, con imbotti in pietra come quelli già menzionati dell’altra partizione.

In particolar modo, è interessante il grande arco lapideo posto al piano interrato, che svolge un’importante funzione strutturale. La terza parte del complesso edilizio corrisponde al fabbricato su piazza Nove Martiri e, in minor parte, su via delle Grazie e via San Crisante. È un corpo composto da piano terra, due piani superiori ed un piano sottotetto; su via delle Grazie ha una parte semi-interrata attraverso la quale si accede all’edificio confinante già descritto. L’immobile, anch’esso vincolato dalla sovrintendenza ai monumenti, contiene nella sua conformazione una valenza oltre che architettonica anche commemorativa. Interessante è il prospetto su via San Crisante, dove sono presenti bucature con imbotti contenenti balconi intorno ai quali, il distacco dell’intonaco dovuto al sisma ha portato alla luce interessanti archi ogivali ed un marcapiano databile al XIV secolo.

Le nostre attività in Italia

Lavoriamo in molte regioni d'Italia indifferentemente con committenze pubbliche e private, incentrando il nostro lavoro tra architettura religiosa e civile.

Contattaci

  • Cingoli Nicola & Figlio S.r.l.
    Via Acquaviva, 11 – 64100 Teramo
    Telefono: 0861-211439
    Fax: 0861-413784
    E-Mail: cingoli@impresacingoli.it