Consolidamento con leghe e materiali compositi

  • Rimozione dell’intonaco fino al raggiungimento della struttura muraria
  • Delimitazione delle zone oggetto di intervento di consolidamento
  • Stesura della rete in Fibra di Carbonio e applicazione della relativa malta

Consolidamento dell’estradosso della cupola del Duomo di Santo Stefano di Pavia

  • Rimozione del piombo
  • Creazione delle piste per l’appoggio delle lamine
  • Incollaggio delle lamine

Consolidamento delle strutture portanti dell’ex Colonia marina Stella Maris di Montesilvano (Pescara) con l’ausilio delle FRP

L’intervento di consolidamento mediante l’utilizzo delle FRP è stato eseguito rispettivamente su travi, solai, pilastri e paramento esterno, articolato nelle fasi di:

  • pulizia e rimozione del copriferro ammalorato
  • trattamento dei ferri con passivante e risarcitura con malta tixotropica
  • stesura della rete in Fibra di Carbonio e applicazione della relativa malta

Ricostruzione con NERVOMETAL delle volte crollate di Villa Poniatowski a Roma

  • Puntellatura dell’armatura della volta
  • Posa del Nervometal
  • Realizzazione delle travi di irrigidimento del telaio

Consolidamento con le BARRE IN KEVLAR della Porta Cappuccini ad Assisi (Perugia)

  • Perforazioni
  • Inserimento delle barre
  • Iniezioni con resine epossidiche

Consolidamento del pozzo della Cattedrale di Atri (Teramo) con l’utilizzo dei PROFILATI IN TITANIO

  • Rimozione delle staffe metalliche ammalorate
  • Sostituzione con i profilati in titanio
  • Bloccaggio con resine epossidiche

Consolidamento della Torre Bissara a Vicenza con l’utilizzo di CERCHIATURE E CATENE IN ACCIAIO INOX

Consolidamento del fusto della torre

  • Perforazioni nelle murature
  • Applicazione delle cerchiature in tondo di acciaio inox
  • Iniezione di miscele consolidanti
  • Ancoraggio ai capochiavi esterni in acciaio inox

Rinforzo dei paramenti esterni

  • Rinforzo dei paramenti esterni
  • Scarnificazione dei giunti fra i mattoni del paramento
  • Applicazione di malta strutturale appositamente formulata
  • Inserimento di barre di acciaio inox di piccolo diametro (6 millimetri) nei giunti di malta
  • Apposizione di una nuova sigillatura dei giunti su tutta la superficie laterizia

Ricostruzione del legno mancante con GETTO DI RESINA E SEGATURA nel cantiere del Teatro Alaleona di Montegiorgio (Fermo)

  • Perforazioni
  • Inserimento delle barre per il consolidamento dei nodi delle capriate
  • Iniezioni con resine epossidiche

Consolidamento e ricostruzione delle testate ammalorate delle capriate con l’utilizzo di BARRE IN VETRORESINA nella Chiesa di San Venanzio (Macerata)

  • Perforazioni
  • Inserimento delle barre in vetroresina con resine epossidiche
  • Casseratura
  • Getto di betoncino epossidico

Pulizia con IDROSABBIATURA dei copriferri nella Chiesa di Santa Maria Maggiore a Francavilla al Mare (Chieti)

  • Perforazioni
  • Inserimento delle barre in vetroresina con resine epossidiche
  • Casseratura
  • Getto di betoncino epossidico

Pulizia dei copriferri sulle superfici del transetto del Duomo di Santo Stefano di Pavia

  • Rimozione del copriferro ammalorato
  • Stesura del trattamento passivante sui ferri
  • Ricostruzione del copriferro con aggiunta di malta tixotropica a ritiro controllato

Consolidamento della muratura con FIBRA DI VETRO e con FASCE di FIBRA DI CARBONIO a Palazzo Gualtieri a L’Aquila

  • Regolarizzazione della superficie con malta bicomponente
  • Posa in opera del primo strato di resina
  • Posa in opera del nastro in fibra di vetro
  • Sistemazione della rete in senso verticale in fibra di carbonio
  • Realizzazione di tasselli meccanici di ancoraggio della rete alla muratura
  • Posa in opera del primo strato di fascia in fibra di vetro orizzontale
  • Esecuzione di perfori di collegamento
  • Posa in opera di barra ad aderenza migliorata
  • Incollaggio, all’estremità della barra, di materiale composito in modo da realizzare la disposizione “a fiocco”
  • Posa in opera del secondo strato di fascia in fibra di vetro orizzontale

Consolidamento delle volte con RETE IN FIBRA DI VETRO Consorzio Via Cascina 28-30 a L’Aquila

  • Preparazione dell’estradosso
  • Applicazione del primo strato di rete in fibra di vetro
  • Perniatura degli elementi in laterizio
  • Realizzazione dei risvolti e perniatura alla muratura
  • Applicazione del secondo strato di rete in fibra di vetro

Consolidamento della muratura mediante l’applicazione di FASCE IN FIBRA DI ACCIAIO a Palazzo Bafile a L’Aquila

  • Predisposizione della superficie da placcare
  • Stesa del primo strato di matrice inorganica a base calce
  • Applicazione dei nastri in FRP
  • Stesa del secondo strato di matrice inorganica a base calce

Consolidamento della muratura mediante l’applicazione di FASCE IN FIBRA DI VETRO a Palazzo Mascetti a Pizzoli (L’Aquila)

  • Preparazione del sottofondo
  • Applicazione del primo strato di resina
  • Posa in opera primo strato di fasce in fibra di vetro
  • Applicazione del secondo strato di resina
  • Posa in opera secondo strato di fasce in fibra di vetro
  • Applicazione del terzo strato di resina

Consolidamento delle volte mediante applicazione di FASCE IN FIBRA DI BASALTO a Palazzo Alferi a L’Aquila

  • Pulizia della volta e preparazione del sottofondo
  • Applicazione del primo strato di resina
  • Posa in opera del primo strato dei nastri in FRP
  • Applicazione del secondo strato di resina
  • Posa in opera del secondo strato dei nastri in FRP
  • Applicazione del terzo strato di resina

Consolidamento volte con FASCE IN FIBRA DI CARBONIO a Palazzo Antonelli a L’Aquila

  • Preparazione dell’estradosso
  • Primo strato di resina per la posa delle fibre di carbonio
  • Posa delle fasce in fibra di carbonio
  • Secondo strato con resina liquida
  • Risvolto delle FRP sulle murature e ancoraggio con fiocco in fibra di carbonio

Collegamento del muro della cantoria e dei pilastri del transetto con TIRANTE IN ACCIAIO nel Complesso monumentale di San Clemente a Castiglione a Casauria (Pescara)

Realizzazione di TRALICCI IN FERRO e CERCHIATURE di aperture nel cantiere del Consorzio di San Marciano a L’Aquila

  • Fasi di montaggio dei tralicci tridimensionali e bidimensionali, nascosti nel rinfianco delle volte, ancorati all’esterno alle fasce di piano realizzate con fibre in acciaio UHTSS
  • Realizzazione di cerchiature di aperture con profili in acciaio rettangolari e centinate

Realizzazione del CORDOLO SOMMITALE IN MURATURA ARMATA a Palazzo Zuzi a L’Aquila

Realizzazione del CORDOLO SOMMITALE IN ACCIAIO a Palazzo Ricci a L’Aquila

Realizzazione del CORDOLO SOMMITALE IN LEGNO a Palazzo Gualtieri a L’Aquila

Trattamento anti-umidità

Iniezione di RESINA A PRESSIONE nella muratura pre-consolidata nell’Abbazia di Santo Spirito al Morrone, a Sulmona (L’Aquila)

INIEZIONE DI RESINA A PRESSIONE nella muratura pre-consolidata nella Chiesa di San Catervo a Tolentino (Macerata)

Trattamento con bentonite sodica in Santa Teresa dei Maschi a Bari

  • Micropali di consolidamento
  • Getto di regolarizzazione del piano
  • Posizionamento dei fogli di bentonite sodica risvoltata sulle pareti perimetrali
  • Armatura del massetto e delle contropareti
  • Getto di calcestruzzo

Iniezioni di resine

Consolidamento di un mosaico con RESINE EPOSSIDICHE nella Chiesa di Santa Maria Maggiore a Francavilla al Mare (Chieti)

Consolidamento di un capitello nella Chiesa di Santa Maria Arabona a Manoppello (Chieti)

BLOCCAGGIO CON PERNI IN ACCIAIO INOX E RESINE di motivi decorativi litoidei sulla facciata della Chiesa del Santissimo Rosario a Maiori (Salerno)

Indagini strumentali eseguite nei cantieri di L'Aquila

ANALISI TERMOGRAFICA a Palazzo Bafile

Le indagini termografiche sono state effettuate con termocamera che ha ripreso le superfici della parete esterna esposta all’insolazione naturale. La finalità dell’indagine è stata quella di indagare il livello immediatamente sottostante lo strato corticale, al fine di evidenziare elementi di discontinuità, senza ricorrere alla totale demolizione dell’intonaco.

PROVE CON MARTINETTI PIATTI e PROVE SONICHE a Palazzo Gualtieri

Dall’esecuzione della prova con martinetti doppi, sono state acquisite informazioni circa le caratteristiche meccaniche della muratura indagata in termini di modulo elastico. Dall’esecuzione delle prove soniche sono state registrate informazioni qualitative sulla consistenza muraria e informazioni circa la presenza di vuoti, cavità o discontinuità interne nelle murature.

PROVA DOWN HOLE a Palazzo Zuzi

La prova down-hole è stata effettuata allo scopo di definire le caratteristiche sismostratigrafiche del terreno sottostante la fabbrica. Essa consiste nel produrre sulla superficie del terreno una perturbazione mediante una sorgente meccanica e nel misurare il tempo d’arrivo delle onde dirette alle varie profondità. La misurazione avviene all’interno di un foro opportunamente predisposto nel quale è presente un geofono.

PROVE ENDOSCOPICHE a Palazzo Ciolina Ciampella

Le prove consistono nell’esame visivo e diretto, all’interno del corpo murario, inserendo, dentro un foro opportunamente predisposto, una telecamera endoscopica, al fine di indagare la struttura muraria nei suoi vari strati costitutivi.

INDAGINI GEORADAR nel cantiere di Piazza Duomo - Corso Vittorio Emanuele

L’indagine consiste nel trasmettere nel terreno un impulso elettromagnetico, attraverso un’antenna trasmettitrice; l’impulso si propaga in profondità con una velocità in funzione della natura del terreno e, ogni qualvolta incontra un’interfaccia tra due materiali a diverse caratteristiche, parte dell’impulso viene riflessa verso l’alto e captata da un’antenna ricevitrice, così da individuare l’eventuale presenza di elementi di discontinuità o vuoti in genere.

Attività di monitoraggio

Campionatura di strumenti e tecnologie utilizzate nei cantieri e relative certificazioni

UTILIZZO DI CAROTATRICI IN AMBIENTI ANGUSTI MICROCAROTAGGI

UTILIZZO DELL’IMPIANTO IDRAULICO PER IL SOLLEVAMENTO DI PUNTELLATURE - PAVIA, DUOMO

Esecuzione delle prove con la colonna di sabbia e il cono di marsh normativa UNI EN 1771:2005 / NFP 18-891

TECNICHE DI RILEVAMENTO CON TOMOGRAFIA

Utilizzo dei martinetti per la redistribuzione dei carichi sul paramento esterno dei pilastri nel Duomo di Pavia

Alloggiamento del tassello meccanico tramite l’utilizzo del puntale dello svasatore

Le nostre attività in Italia

Lavoriamo in molte regioni d'Italia indifferentemente con committenze pubbliche e private, incentrando il nostro lavoro tra architettura religiosa e civile.

Contattaci

  • Cingoli Nicola & Figlio S.r.l.
    Via Acquaviva, 11 – 64100 Teramo
    Telefono: 0861-211439
    Fax: 0861-413784
    E-Mail: cingoli@impresacingoli.it