DUOMO DI
SANTO STEFANO

PAVIA - 2003/2012

ENTE APPALTANTE Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano

SOPRINTENDENTE Arch. Alberto Artioli

SOPRINTENDENTE REGIONALE Arch. Carla Di Francesco

PROGETTO Prof. ing Giorgio Macchi - Ing. Stefano Macchi

DIREZIONE DEI LAVORI Ing. Stefano Macchi

Il Duomo di Pavia viene considerato il più insigne monumento della città, potendo vantare il Bramante fra i progettisti. La costruzione venne iniziata nel 1488 su disegni del Bramante, di Giovanni Antonio Amodeo e di Cristoforo Rocchi, con l’edificazione della parte orientale e si protrasse, non senza travagli, fino al 1932, con l’ultimazione dei bracci trasversali realizzati, ormai, in cemento armato. Gli otto pilastri dell’ottagono centrale vennero realizzati nel corso di più di 150 anni, a partire dal 1599, seguendo fedelmente le indicazioni del modello ligneo realizzato nel 1501.

Il tamburo fu ultimato nel 1767 in modo molto difforme dal modello e, invece della cupola, venne costruito un tetto in legno. Nel 1882 iniziarono i lavori di costruzione della cupola e della lanterna, nonostante le perplessità sollevate da più parti in merito all’adeguatezza degli otto pilastri a sopportarne il peso aggiuntivo. Completati i lavori nel 1885, infatti, si manifestarono subito i primi allarmi: rottura della catena metallica di contenimento delle spinte, fessurazioni sia sul tamburo che sulla cupola, e, cosa più preoccupante, segnali di cedimento dei pilastri, sollecitati oltre le loro capacità.

Le nostre attività in Italia

Lavoriamo in molte regioni d'Italia indifferentemente con committenze pubbliche e private, incentrando il nostro lavoro tra architettura religiosa e civile.

Contattaci

  • Cingoli Nicola & Figlio S.r.l.
    Via Acquaviva, 11 – 64100 Teramo
    Telefono: 0861-211439
    Fax: 0861-413784
    E-Mail: cingoli@impresacingoli.it